Vedi immagine intera

Villa Privata, Silvaplana

La residenza si affaccia sul magnifico lago di Silvaplana e sul paesaggio alpino, dove le grandi vetrate portano la montagna in casa.
L’architetto senza stravolgere la tradizione locale, non ha esitato a modificare le consuetudini più tipiche dell’architettura alpina, inserendo grandi aperture, nel rispetto delle dimensioni e dei materiali del luogo, creando la zona giorno a doppia altezza e la zona notte più riservata sotto il piano superiore dove è stata realizzata una zona relax.
Lo chalet è la perfetta sintesi tra la consolidata esperienza del passato e la tecnologia d’avanguardia.
Gli interni sono caratterizzati dall’affascinante mix tra il rustico e l’elegante, i pavimenti della zona giorno sono stati realizzati con le pietre antiche del luogo intagliate a mano, mentre i pavimenti della zona notte con il legno, per muoversi anche scalzi. Le pareti della casa sono realizzate con una boiserie in legno di cirmolo e nascondono gli armadi a muro.

La cucina è realizzata su misura si inserisce sotto la falda del tetto. Il top dell’isola in acciaio, crea un forte contrasto con il continuum in legno di cirmolo color miele che riveste tutte le altre superfici della casa.
Nella parete di fondo del soggiorno il grande camino a legna (Focus).
Il contrasto tra i toni del legno e il grigio della pietra si ripete anche nei bagni, questa volta con la pietra naturale di
Soglio.
Sanitari Flamini piatto doccia in pietra naturale, rubinetterie Fantini e mobili Falper.

Progettazione interna dell’impianto planimetrico e Interior design: Axim SA
Cantiere terminato e consegnato nel 2016